martedì 16 dicembre 2008

Istantanee per un manoscritto


A volte, prima dell'esplosione di un manoscritto, di una situazione narrativa che seguirà il misterioso destino del suo sviluppo, possono interagire tanti aspetti paralleli, a volte imprevedibili, come questi scatti modesti, fatti per istinto in un giorno di sciopero e di ombre, e senza neanche pensarci, prima di andare a pranzare.
Eppure nel tempo li ho immaginati parti vive e fantasmiche dello stesso scenario con cui ho elaborato la struttura e il telaio di un mio lungo esperimento narrativo, come in un gioco fiabesco e misterioso di specchi, risonanze, ombre.
A voi.
l.s.







2 commenti:

Gloutchov ha detto...

Effettivamente, molto spesso mi lascio ispirare dalle immagini. Amo la fotografia e, spesso e volentieri prima di scrivere una sola parola vado in giro per l'Italia armato di macchina fotografica a cercare ambientazioni, personaggi e ispirazione... ^_^

luigi ha detto...

In effetti le parole si nutrono comunque di immagini, reali o irreali.
Immagini che in fondo non hanno mai significati assoluti...