lunedì 22 dicembre 2008

Gardner visto da Carver

"Agli aspiranti scrittori di racconti che frequentavano il suo corso, Gardner richiedeva un racconto tra le dieci e le quindici cartelle. Chi voleva invece scrivere un romanzo - mi pare ci fossero anche due o tre anime con questa ambizione- doveva sottoporgli un capitolo di circa venti pagine, più uno schema del resto della trama. Il bello era che sia il racconto che il capitolo del romanzo potevano essere riscritti anche dieci volte nel corso del semestre prima che Gardner ne fosse soddisfatto. Uno dei suoi principî fondamentali era che uno scrittore scopre quello che vuol dire mediante un continuo processo consistente nel vedere quello che ha già detto...Gardner credeva profondamente nell'efficacia della revisione, nella revisione senza fine".
Raymond Carver, da "Il mestiere di scrivere".

1 commenti:

marcofreccero ha detto...

Uno dei miei prossimi acquisti dovrebbe proprio essere "Il mestiere dello scrittore" di John Gardner. 200 pagine di meraviglia e stupore, probabilmente...