giovedì 12 marzo 2009

Come in controluce...


Decido di pubblicare il commento di Sonia Laezza alla poesia Romanzo di Bertolucci, di primo mattino, per dare il silenzio e la sospensione che meritano queste sue parole così belle, che adesso stanno ancora sullo stesso foglietto di carta un po' sgualcito, che mi sono ritrovato tra le mani all'improvviso, come portato dal vento. E a quest'ora, mentre sto per scriverlo e regalare a chiunque lo leggerà tutta la sua sensibilità e lo sguardo dei suoi occhi lucidi di quando l'incontro è finito, ecco riaffiorare i tratti di quel mattino così sereno, il suo soffio di filigrana, come in controluce...

"Tra i colori dell'autunno un fresco bianco sparisce in un nero oscuro. La malinconia di una vedova, la purezza di un bambino e di un piccolo uomo spariscono lì dove neanche le inchieste hanno portato risultato"
Sonia Laezza.

2 commenti:

Sonia Laezza ha detto...

Grazie....è una parola troppo povera per eprimere i miei pensieri. Non credevo che poche parole potessero essere importanti. Invece sì. Grazie ancora...

luigi ha detto...

Grazie ancora a te della partecipazione e della tua grande sensibilità. Salutami con affetto tutti i tuoi compagni.
A presto.